Milano

Per visitare Milano
Con una guida autorizzata

 


                

Home  |  Tariffe  |  Contatti  |  Guide  |  Stampa  |  Chi siamo



Teatro alla Scala

La Scala è probabilmente il teatro più famoso al mondo per l'alto livello di rappresentazioni che vi sono tenute. Solo i migliori artisti si esibiscono alla Scala di Milano perché il pubblico milanese è molto severo. Il teatro alla Scala fu costruito nel 1778 su una preesistente chiesa chiamata Santa Maria alla Scala in riferimento agli Scaligeri di Verona in occasione del matrimonio di Regina della Scala con Bernabò Visconti, signore di Milano. Vi proponiamo una visita guidata al Teatro, potremo sostare in un palco per vedere il teatro con i suoi 4 ordini di palchi, la platea e le gallerie per un totale di oltre 2000 posti a sedere, numero che sembra non essere mai sufficiente dato che La Scala registra sempre il tutto esaurito. Si potrà anche visitare il museo della Scala, nell'ex Casino Ricordi, che era concessionario esclusivo dei diritti delle opere di Verdi e Puccini.

Puccini nel 1904 presentò Madama Butterfly, ma fu un fiasco spaventoso tale da spingere Puccini a chiedere che l'opera non fosse mai più rappresentata alla Scala. Nel museo della Scala si conservano anche oggetti e cimeli che documentano il modo di vivere l'opera e il teatro nella storia. Non distante dalla Scala c’è la chiesa di San Marco che vide il giovanissimo Mozart suonare l'organo (nello stesso periodo Mozart compose l'opera Ascanio in Alba nel 1771, prima della costruzione della Scala). La chiesa fu anche sede della prima esecuzione del Requiem di Verdi, composto in onore di Alessandro Manzoni. Sempre a piedi si raggiunge il Grand Hotel et de Milan – l’albergo in cui morì Giuseppe Verdi nel 1901.

Il nostro giro prosegue attraverso via Montenapoleone fino a via Durini, dove, al numero 20, possiamo vedere l’esterno della casa milanese di Toscanini. Con un auto o un mezzo di trasporto pubblico si puo' invece raggiungere la Casa di Riposo di Giuseppe Verdi, voluta dal maestro per offrire un ricovero a tutti coloro che hanno dedicato la loro vita alla musica. Ancora oggi vivono qui cantanti lirici, ballerini e musicisti in pensione. Nel cortile si puo' vedere la tomba di Giuseppe Verdi e quella della sua seconda moglie, il soprano Giuseppina Strepponi. Casa di riposo G. verdi aperta ogni giorno dalle 10h00 alle 12h00 e dalle 14h00 alle 16h00


CONTACT   lorenza.scorti@libero.it        0039/3477351346


Elenco delle nostre visite


Roma
Firenze
Venezia
Napoli
Milano
Siena
Pisa
Bologna
Treviso
Vicenza
Pavia
Lucca
Ravenna
Ferrara
Volterra
Mantova
Lago di Como
Assisi
Padova
Tivoli
Isole Eolie
Genova
Palermo
Lago Maggiore
Verona
Orivieto
Todi
Narni
Fiesole
Laguna
Pompei
Caserta
Paestum
Benevento
San Gimignano




 

Duomo, teatro dell'Opera
Cortili e palazzi
Pinacoteca di Brera
Pinacoteca Ambrosiana
Cappella Portinari
La Scala
Donne e amori
Il rinascimento

Informazioni | Mappa | Domande | Links

All rights reserved © 2002 - 2018 Guiderome.com


Nous utilisons des cookies pour vous garantir la meilleure expérience sur notre site. Si vous continuez à utiliser ce dernier, nous considérerons que vous acceptez l'utilisation des cookies. Pour plus d'informations