Pisa

Per visitare Pisa
Con una guida autorizzata

 


                 



Per visitare altre città d'Italia

Home   |   Tariffe   |   Contatti  |  Guide  |  Stampa  |  Chi siamo


 

Calci e la Valgraziosa

Calci è uno dei paesi più interessanti tra quelli disseminati lungo le pendici dei Monti Pisani. Basta dire che si trova una vallata detta la Valgraziosa, protetta a Nord dal Monte Serra ( 917msm ) e a Est dalla Rocca della Verruca (537 msm ), dominata ancora oggi dai resti una vecchia fortezza già esistente nell’XI sec. Il territorio calcesano è rinomato, fin dall’antichità, per i suoi mulini ad acqua e per i suoi olivi che producono, ancora oggi, uno dei migliori oli extra vergini di oliva della Toscana. A Calci si trova una delle più belle Certose d’Europa che è l’esempio più importante dell’espressione dello stile barocco nella Provincia di Pisa. Fondata nel 1366, ma completamente restaurata nel corso del XVIII sec. La Certosa è stata abitata dai padri certosini fino al 1972 ; oggi è aperta, in parte, al pubblico, per visite guidate. Nel cortile d’onore, in estate, si svolge la manifestazione Certosa Festival ( mostre, concerti, spettacoli teatrali ). Un'altra iniziativa per mantenere in vita e salvaguardare il grande monastero è stata la destinazione di alcuni suoi locali all’Università di Pisa che, in particolare, ne ha approfittato per installare in questi ampi spazi il Museo di storia Naturale e del Territorio, particolarmente interessante per i bambini ( visite su prenotazione allo 050 2212970 ). Gli oliveti della Vallegraziosa, in passato, hanno ospitato altri monasteri dei quali resta importante traccia di quello di Nicosia, tenacemente difeso e tenuto in vita dall’associazione Nicosia nostra.

Poco distante dalla frazione di Nicosia, aggrappata al monte, c’è quella di Montemagno che ha dato i natali a Papa Eugenio III, al secolo Bernardo Paganelli, che inaugurò la Seconda Crociata. Il centro del paese si distingue per la bella Pieve romanica al cui interno è conservato un bellissimo fonte battesimale ad immersione, scolpito in un blocco monolitico di calcare locale, nella seconda metà del XII sec., probabilmente dalla scuola di Beduino, ed un frammento di croce dipinta su legno. Calci ha vissuto il suo momento di gloria nel 1953, quando il regista Maurizio Corgnati ha scelto questo borgo pisano come set del film “Opinione Pubblica” tra i cui interpreti si ricordano una giovane Delia Scala, Daniel Gelin e Carlo Campanini. Oggi, i pisani vengono a Calci soprattutto per la rinomata Sagra della Castagna, che si svolge solitamente la seconda domenica di ottobre e propone degustazioni di prodotti derivati dalla castagna e dalla farina dolce: castagne arrostite, necci, frittelle, castagnaccio. La qualità della castagna è notevole grazie ai rinomati "marroni" che costituiscono un vanto per la Valgraziosa.

Durata della visita

visite guidate della durata di 1 ora ( dalle 8:30 alle 18:30, chiuso la domenica pomeriggio ) su prenotazione. Costo del biglietto intero: 4 € per i cittadini della Comunità Europea, gratuito sotto i 18 anni e sopra i 65 anni hanno diritto alla gratuità, su presentazione del documento di identità. È possibile abbinare questa visita con quella di Vicopisano. Un’idea gustosa è quella di fermarsi a pranzo in uno dei vari ristoranti che propongono piatti tipici locali. http://www.comune.calci.pi.it


CONTACT  guidepise@yahoo.fr        0039/3496652473


Elenco delle nostre visite
Classica
Lungarno
Francesco
Galileo
Matteo
Vicopisano
Cimitero
Calci


Condizioni

.Ogni itinerario deve essere poi rivisto in funzione degli interessi specifici dell’ospite, ma anche in funzione del giorno scelto.

.Ci sono infatti alcuni siti che non possono essere visitati in alcuni giorni, altri che non ammettono un numero superiore a 20 persone.

.Gli ingressi e i trasporti non sono compresi nel costo della visita

.Per le visite fuori città va considerata un' ora in più per il tragitto

.La domenica mattina, bisogna considerare le messe nelle varie chiese.


Informazioni | Mappa | Domande | Links

All rights reserved © 2002 - 2018 Guiderome.com



Nous utilisons des cookies pour vous garantir la meilleure expérience sur notre site. Si vous continuez à utiliser ce dernier, nous considérerons que vous acceptez l'utilisation des cookies. Pour plus d'informations